Iniziamo questo articolo spiegando in parole semplici cos’è la ventilazione meccanizzata, si tratta di un sistema che permette il ricambio di aria negli ambienti, rendendo l’aria presente molto più salubre e pulita per chi si trova all’interno.

Ventilazione

In questi anni si da (giustamente) sempre più importanza a raggiungere un determinato livello di comfort nelle proprio abitazioni, proprio per questo sono aumentate esponenzialmente le richieste di ristrutturazione per la creazione di nuovi sistemi isolanti, serramenti, ecc… Sicuramente questo porta inizialmente a un investimento di denaro, ma che negli anni verrà ripagato: 1 perché le vostre bollette scenderanno vertiginosamente, 2 grazie agli incentivi statali recupererete parte della quota investiti per i lavori.

La casa in cui viviamo però non deve essere una “bolla”, in cui non esiste ricambio d’aria, perché così si rischia davvero di creare un covo per i batteri, la polvere e i attivi odori… Per ovviare questo problema è stata inventato questo sistema che permette un ricambio d’aria costante attraverso la la ventilazione.

Ventilazione 2

Per far uscire gli agenti inquinanti da casa propria bisognerebbe continuamente aprire le finestre negli orari giusti e questo comporterebbe comunque uno spreco di riscaldamento in inverno e uno spreco di aria condizionata in estate… E tutti sappiamo quanto ci vuole a riscaldare/rinfrescare una casa!

Questo sistema ha altri due grandissimi vantaggi da non sottovalutare:

– Puoi dire addio ai fastidiosissimi rumori esterni-

– Si elimina completamente il problema delle muffe che si formano sulle pareti e sui soffitti.

Per ottenere le prestazioni migliori da questo sistema bisogna affidarsi ad un tecnico che utilizza anche una metodologia di calcolo che viene definita dalle norme e che permette di calcolare la portata di ventilazione affinché essa sia continuativa, al fine di ottenere un’ottima qualità dell’aria all’interno della propria casa. Nel calcolo vengono prese in considerazioni anche le dispersioni legate all’aerazione, causate dell’apertura dei serramenti, oltre che le dimensioni dell’ambiente da ventilare e la sua funzione.

Ma come funziona questo innovativo sistema?

Il sistema integrato di ventilazione meccanica degli ambienti, che permette all’aria proveniente dall’esterno di accedere nell’abitazione attraverso la presenza di appositi dispositivi d’immissione, generalmente collocati nelle camere e nel soggiorno, che tecnicamente prendono il nome di ingressi d’aria. Il sistema di ventilazione però è dotato di una serie di bocchette di estrazione che invece sono dislocate in quegli ambienti definiti più inquinati: bagno, cucina e camere da letto. Queste bocchette di estrazione hanno la funzione di controllare i flussi di estrazione dell’aria dai vari ambienti in base alle effettive necessità.
La ventilazione negli ambienti può essere di più tipi:
– la VMC autoregolabile, che permette di controllare costantemente i volumi d’aria di rinnovo all’interno dell’abitazione indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.
– la VMC igroregolabile, consente a seconda degli ambienti in cui ci troviamo, di adattare automaticamente la portata d’aria in entrata e in uscita rispetto al tasso di umidità interna.

Le ultime proposte dal mercato sono sistemi ventilazione degli ambienti domestici con recupero di calore. Possono funzionare in modo continuo, espellendo l’aria viziata e immettendo quella pulita prelevata dall’esterno, con un intervallo di pochi secondi tra un’operazione e l’altra, limitando al massimo la dispersione termica.

Voi avete un sistema di ventilazione meccanizzata? Cosa ne pensate?

Al prossimo articolo! :)

VENTILAZIONE MECCANIZZATA: DI COSA SI TRATTA?
Tagged on: